Scritto: Sabato, 05 Dicembre 2015 15:30 Ultima modifica: Venerdì, 12 Agosto 2016 18:16

New Horizons: trasmesse a Terra le migliori immagini di Plutone


Mentre la sonda della NASA New Horizons prosegue il suo viaggio nella remota fascia di Kuiper, continuano ad arrivare a Terra le incredibili immagini di Plutone riprese durante il sorvolo del 14 luglio scorso.

Rate this item
(0 votes)
#PlutoFlyby - simulazione (approssimativa) in 3D delle montagne al confine della Sputnik Planum #PlutoFlyby - simulazione (approssimativa) in 3D delle montagne al confine della Sputnik Planum Credits: NASA/JHUAPL/SwRI - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

La tavola qui sotto (disponibile per il download dalla nostra gallery) mostra un riepilogo dei mosaici finora inviati a Terra, ottenuti dalla sonda durante il fly-by.

#PlutoFlyby - LORRI: compilation di mosaici della Sputnik Planum

Credits: NASA/JHUAPL/SwRI - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Se le foto pubblicate finora vi sembravano meravigliose, quelle di questa settimana, con una risoluzione di 77-85 metri per pixel, vi lasceranno letteralmente a bocca aperta.
Gli ultimi mosaici svelano altri incredibili dettagli di un paio di strisce di terreno sempre nella zona della Sputnik Planum, la pianura che riempie buona parte della caratteristica a forma di cuore, informalmente chiamata Cthulhu Regio.

"Queste nuove immagini ci regalano una risoluzione mozzafiato, altissima sulla geologia di Plutone", ha commentato il ricercatore principale Alan Stern del Southwest Research Institute (SwRI) a Boulder, Colorado. "Niente di questa qualità era disponibile per Venere o Marte anche decenni dopo il primo fly-by".
"La scienza che possiamo ottenere da queste immagini è semplicemente incredibile", ha aggiunto.

Ho passato alcune ore su queste foto, continuando a contemplarle senza una meta precisa, con lo sguardo perso tra i mille particolari. Potrei iniziare scrivendo delle montagne che sono il mio paesaggio preferito sulla Terra ma su Plutone anche la pianura riesce ad affascinarmi.

Il primo grande mosaico abbraccia la distesa a "pelle di serpente", passando per le montagne al confine della Sputnik Planum, fino all'orizzonte.
La pianura appare come una pavimentazione formata con grossi blocchi dalla superficie increspata, con leggeri aloni in alcuni punti. I monti di ghiaccio, pennellati di scuro lungo i fianchi (immagine in apertura), sono semplicemente incredibili a questa risoluzione: sembrano proprio degli enormi blocchi rimasti incagliati in un mare congelato. Procedendo verso il bordo del pianeta nano, alcuni crateri dall'interno "spiralato" mostrano una crosta stratificata.

Plutone #PlutoFlyby - mosaico 77-85 metri per pixel

Plutone #PlutoFlyby - mosaico 77-85 metri per pixel
Credits: NASA/JHUAPL/SwRI - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Questi frame sono stati utilizzati dalla NASA in un video per ricreare un sorvolo sulla lunga fascia di terreno ripreso da New Horizons.

Il secondo mosaico, invece, mostra un nuovo dettaglio della zona nota per le cosiddette "fossette" di Plutone.
Queste curiose caratteristiche erano state notate grazie ad alcune immagini ad alta risoluzione, arrivate a Terra i primi di ottobre. Simili a pozzi, hanno strutture a grappolo che corrono parallele seguendo curiosi pattern sia rettilinei che inspiegabilmente sinuosi. Potrebbero essere causate dalla sublimazione dell'azoto solido ed altri volatili in alcuni punti ma, nel complesso, la loro origine rimane ancora un mistero.

Plutone #PlutoFlyby - mosaico 77-85 metri per pixel

Plutone #PlutoFlyby - mosaico 77-85 metri per pixel
Credits: NASA/JHUAPL/SwRI - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Queste immagini sono state catturate dal Long Range Reconnaissance Imager (LORRI), a bordo di New Horizons, circa 15 minuti prima del massimo avvicinamento. Considerata la distanza ridotta dalla superficie, le foto sono state ottenute in modo diverso dal solito "punta e scatta", viene spiegato nel report: la fotocamera ha iniziato una lunga sequenza di ripresa, scattando ogni tre secondi con brevi esposizioni per evitare sfocature, mentre il Ralph/Multispectral Visual Imaging Camera (MVIC) scansionava la superficie.

Ora, gli scienziati (e noi con loro!) rimangono in trepida attesa di ricevere le altre foto di questo stesso set ed alcune con risoluzione ancora più alta.

Plutone #PlutoFlyby - dettaglio 77-85 metri per pixel (informazioni colore MVIC)

Plutone #PlutoFlyby - dettaglio 77-85 metri per pixel (informazioni colore MVIC)
Credits: NASA/JHUAPL/SwRI - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

 

Press release:
- https://www.nasa.gov/feature/new-horizons-returns-first-of-the-best-images-of-pluto

Altre informazioni su questo articolo

Read 2583 times Ultima modifica Venerdì, 12 Agosto 2016 18:16
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

 Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 23 Settembre [updated on S...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 23 Settembre [Last upd...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 22/9 - Sol 648] - Meteoro...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

Dove si trovano le tre sonde lanciate a Luglio e d...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 Settembre [Last upd...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista