Scritto: Giovedì, 17 Settembre 2015 20:24 Ultima modifica: Venerdì, 18 Settembre 2015 05:16

Plutone WOW!


Queste immagini non possono essere descritte diversamente: WOW! Penso di averlo ripetuto almeno una decina di volta non appena le ho viste!
Pubblicate dalla NASA pochi minuti fa, hanno lasciato tutti a bocca aperta, scienziati compresi.

Rate this item
(0 votes)
Plutone visto dalla sonda della NASA New Horizons 15 minuti dopo il massimo avvicinamento del 14 luglio, riprocessato in una versione artistica a colori in questa immagine. Plutone visto dalla sonda della NASA New Horizons 15 minuti dopo il massimo avvicinamento del 14 luglio, riprocessato in una versione artistica a colori in questa immagine. Credits: NASA/JHUAPL/SwRI - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Se Plutone ci aveva stupito negli ultimi mosaici ad alta definizione, ora un mondo incredibile si svelando proprio sotto ai nostri occhi.
L'immagine qui sotto, disponibile in dimensione intera sul nostro album di Flickr, è stata appena enfatizzata in dettagli e contrasto rispetto alla foto ufficiale e processata in una versione artistica a colori in apertura.

#PlutoFlyBy on July 14, 2015

#PlutoFlyBy on July 14, 2015
Credits: NASA/JHUAPL/SwRI - Processing: Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverse.today

Plutone - Credits: NASA/JHUAPL/SwRI1.250 chilometri di superficie ripresi da una distanza di 18.000 chilometri da New Horizons, 15 minuti dopo il massimo avvicinamento durante lo storico flyby del 14 luglio, quando la sonda si è voltata indietro per guardare in direzione del Sole e studiare il sistema di Plutone retroilluminato.

Questa vista mostra un paesaggio estremamente diversificato, caratterizzato da maestose montagne, pianure ghiacciate e da un'atmosfera complessa.
La Sputnik Planum, nel "cuore" di Plutone, domina la scena al centro sulla destra, circondata ad ovest (sinistra) da montagne alte fino a 3.500 metri, tra cui la Norgay Montes in primo piano e la Hillary Montes sull'orizzonte ed a est, da un terreno più ruvido.

L'atmosfera mostra una struttura in cui si possono distinguere più di una dozzina di strati con addensamenti alle quote più basse.

"Oltre ad essere di forte impatto visivo, queste nebbie basse suggeriscono che il tempo cambia di giorno in giorno su Plutone, proprio come fa qui sulla Terra", ha detto Will Grundy, che guida la squadra al Lowell Observatory di Flagstaff, Arizona.

Questa incredibile veduta del pianeta nano, ricevuta sulla Terra il 13 settembre, è stata ripresa con la wide-angle della Ralph/Multispectral Visual Imaging Camera (MVIC).

New Horizons #PlutoFlyBy

Credits: NASA/JHUAPL/SwRI)

"Con questa immagine sembra davvero di essere su Plutone", ha detto Alan Stern, ricercatore principale della missione, del Southwest Research Institute, Boulder, Colorado. "Ma è anche una miniera di informazioni scientifiche che rivelano nuovi incredibili dettagli". Di seguito la versione elaborata, usando dei colori piuttosto arbitrari ma che rendono una idea della varietà di elementi visibili.

Plutoplus1 copy

Credits: NASA/JHUAPL/SwRI - Processing: M. Di Lorenzo (DILO) , K. Kremer/kenkremer.com

Questa vista meravigliosa, insieme alle precedenti foto ricevute, fornisce la prova che su Plutone è attivo un vero e proprio ciclo "idrologico", come quello che abbiamo sulla Terra ma che, in questo caso, coinvolge ghiacci morbidi ed esotici, a base di azoto, piuttosto che acqua ghiacciata.

C'è tutta una zona in alto a destra della Sputnik dove sembra di vedere proprio le tracce di fludi mescolati e ghiacciai in movimento.

Plutone - movimento dei ghiacciai

Valley Glaciers - Plutone
L'azoto congelato sembra essersi accumulato sulla destra in questa area di Plutone. Il fronte del flusso di ghiaccio in movimento in Sputnik Planum è delineata dalle frecce blu.
Credits: NASA/JHUAPL/SwRI

Plutone - flusso glaciale

Credits: NASA / JHUAPL / SWRI

"Non ci aspettavamo di trovare un accenno di un ciclo glaciale a base di azoto su Plutone in grado di operare nelle condizioni di freddo del Sistema Solare esterno", ha detto Alan Howard, dell'Università della Virginia, membro del team di geologi. "Guidato dalla debole luce solare, questo sarebbe direttamente comparabile al ciclo idrologico che alimenta le calotte di ghiaccio sulla Terra, dove l'acqua evapora dagli oceani, cade come neve e viene restituita ai mari attraverso il flusso glaciale".

"Plutone è sorprendentemente simile alla Terra", ha aggiunto Stern.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 3206 volta/e Ultima modifica Venerdì, 18 Settembre 2015 05:16

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore e l'image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno".
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 10 Aprile 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro...

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte (aggior...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

Aggiornato il 8/4/21. Le manovre della sonda ...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 Aprile [updated on 04/1...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 10Aprile [Last update: ...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 10 Aprile [Last update...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 6/4 - Sol 838] - Meteorol...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista