Occator è un grande cratere, largo 92 chilometri e profondo 4, che si trova nell'emisfero settentrionale del pianeta nano Cerere, diventato famoso per le aree brillanti al suo interno che da tempo suscitano un enorme interesse scientifico. Gli ultimi studi suggeriscono che i cosiddetti "Bright Spot" contengono sali, dominati dal carbonato di sodio che sulla Terra è associato agli ambienti idrotermali.

La foto in apertura è stata scattata durante l'orbita XMO2 (second extended-mission science orbit) della seconda missione estesa, da una distanza di circa 1.480 chilometri dalla superficie di Cerere.
Dawn aveva raggiunto la nuova quota operativa a fine settembre entrando nel suo decimo, e probabilmente ultimo, anno di attività.

Un altro scatto del 18 ottobre 2016, con una risoluzione di circa 140 metri per pixel, riprende invece il cratere con un'angolazione più classica. Questa, combinata con una riresa molto simile catturata durante l'orbita HAMO (High Altitude Mapping Orbit) e con la stessa risoluzione, può aiutare ad osservare Occator in 3D. Prendete gli occhialini! (Entrambi i processing sono disponibili nella nostra gallery).

Cerere Occator anaglifo PIA19889-PIA21227

Cerere Occator anaglifo PIA19889-PIA21227
Crediti: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA
Processing Elisabetta Bonora & Marco Faccin / aliveuniverseimages.com

Il team ha anche rilasciato un'elaborazione in colori naturali di Cerere che mostra, quindi, come i colori del pianeta nano dovrebbero apparire all'occhio umano.
Questa composizione, realizzata dal centro aerospaziale tedesco, combina le immagini scattate con i filtri rosso, verde e blu durante la prima orbita di Dawn nel 2015.
Il colore è stato calcolato utilizzando uno spettro di riflettanza, basato sulle diverse lunghezze d'onda riflesse dalla superficie quando viene illuminata dalle diverse lunghezze d'onda della luce solare.

Cerere in colori naturali

 Crediti: NASA/JPL-Caltech/UCLA/MPS/DLR/IDA

Il 4 novembre, Dawn ha iniziato la sesta orbita scientifica della fase XMO2, ad una distanza di 7.200 chilometri da Cerere, il cui obiettivo è perfezionare le misure raccolte in precedenza.