If team doveva raggiungere tre obiettivi affinché questa dimostrazione tecnologica potesse essere dichiarata un successo: il primo traguardo è stato raggiunto circa sei anni fa, quando Ingenuity ha volato per la prima volta nella camera del simulatore spaziale di sette metri e mezzo di diametro; il secondo obiettivo è stato raggiunto quando, il 19 aprile 2021, ha dimostrato per la prima volta che il volo controllato su un altro pianeta era possibile. L'ultimo step è stato raggiunto con il terzo volo, quando Ingenuity è salito a 5 metri, volando per 50 metri e ritorno a una velocità massima di 2 metri al secondo.

25862 PIA24625 Ingenuity Spots Perseverance While in the Air a web

L'immagine ripresa durante il terzo volo. Perseverance è in alto a sinistra.
Crediti: NASA/JPL-Caltech

"Quando le zampe di atterraggio di Ingenuity hanno toccato il suolo dopo quel terzo volo, sapevamo di aver accumulato dati più che sufficienti per aiutare gli ingegneri a progettare le future generazioni di elicotteri marziani", ha detto J. "Bob" Balaram, ingegnere capo di Ingenuity al JPL. "Ora abbiamo in programma di estendere la nostra gamma, velocità e durata per ottenere ulteriori informazioni sulle prestazioni".

perseverace da ingenuity ingrandimento 

Il dettaglio di Perseverance, fotografato da Ingenuity durante il terzo volo.
Crediti: NASA/JPL-Caltech

Il prossimo volo, previsto per il decollo oggi 29 aprile 2021 alle 16:12 ora italiana (12:30 ora locali di Marte), si propone di dimostrare il potenziale della prospettiva aerea per l'esplorazione.
Nella quarta dimostrazione, Ingenuity si alzerà fino a 5 metri di quota e poi si dirigerà verso sud per 84 metri, sorvolando rocce, increspature di sabbia e piccoli crateri da impatto. La fotocamera di navigazione punterà verso il basso e raccoglierà immagini ogni 1,2 metri. Quindi, il drone si fermerà in hovering (cioè si fermerà in volo su un certo punto) e riprenderà immagini con la fotocamera a colori, prima di tornare al Wright Brothers Field.

"Per raggiungere la distanza necessaria a questo volo di esplorazione, batteremo i nostri record su Marte stabiliti durante il volo tre", ha detto Johnny Lam, pilota di backup al JPL. "Stiamo aumentando il tempo in volo da 80 secondi a 117, aumentando la nostra velocità massima da 2 metri al secondo a 3,5 e più che raddoppiando la nostra portata totale".

Dopo aver ricevuto i dati dal quarto volo (i primi arriveranno al JPL alle 19:21 ora italiana, il team di Ingenuity valuterà il piano per il quinto volo.



Aggiornamento 30 aprile 2021

I dati ricevuti ieri dalla NASA, mostrano che Ingenuity non ha eseguito il quarto volo come programmato, spiega il breve comunicato.
L'elicottero è in buona salute ma non il computer di bordo non è passato nella "modalità volo". Il comportamento è riconducibile alla stessa anomalia riscontrata ad inizio mese, legata al timer watchdog che supervisiona la sequenza dei comandi e avvisa il sistema di eventuali problemi. Secondo gli ingegneri c'era una probabilità del 15% che si ripresentasse.

Il team tenterà nuovamente oggi alle 16:46 ora italiana (12:30 ora locale di Marte). I primi dati saranno ricevuti alle 19:39 ora italiana

Sempre oggi, alle 17:30 ora italiana, è previsto un briefing per discutere i prossimi passi di Ingenuity su Marte.