Il marte-cottero sperimentale, che la NASA ha deciso di inviare nel cratere Jezero insieme al rover Perseverance, è stato "svegliato" per la prima volta dopo il lancio di 15 giorni fa. 

 Ingenuity ha superato un test diagnostico e ha ricevuto una parziale ricarica delle batterie venerdì 7 agosto; durante le otto ore di funzionamento, le prestazioni delle sei batterie agli ioni di litio del rotore sono state analizzate mentre il livello di carica veniva portato al 35% (si è determinato che uno stato di bassa carica è ottimale per la salute della batteria durante la lunga crociera verso Marte).

 "Questa è una grande pietra miliare, in quanto è stata la nostra prima opportunità di accendere Ingenuity e di sottoporre la sua elettronica ad un "test drive" da quando lo abbiamo lanciato il 30 luglio", ha detto Tim Canham, il responsabile delle operazioni per Mars Helicopter al Jet Propulsion Laboratory della NASA nel sud della California. "Dal momento che tutto è andato dal libro, faremo la stessa attività circa ogni due settimane per mantenere uno stato di carica accettabile". "Questa attività di carica dimostra che siamo sopravvissuti al lancio e che finora siamo in grado di gestire il duro ambiente dello spazio interplanetario," ha detto MiMi Aung, il direttore del progetto. "Abbiamo ancora molti altri primati da battere prima di poter tentare il primo test di volo sperimentale su un altro pianeta, ma in questo momento ci sentiamo tutti molto ottimisti".

 Nelle due immagini seguenti, riprese durante le fasi di assemblaggio e test prima del lancio, vediamo il drone dispiegato in configurazione operativa sotto il rover e, subito sotto, ripiegato/chiuso nell'involucro che lo proteggerà durante l'atterraggio su Marte (a destra).

PerIng

copter hangar

Credits: NASA/JPL-Caltech

 L'elicottero da 1,8 chilogrammi è una combinazione di componenti commerciali e altri appositamente progettati; esso è attualmente riposto in un unvolucro protettivo, agganciato sotto la pancia di Perseverance, e riceve la sua carica dal generatore RTG del rover. Una volta che verrà dispiegato e deposto sulla superficie di Marte, le sue batterie saranno caricate esclusivamente dal pannello solare posto sopra i due rotori. Se Ingenuity sopravviverà alle fredde notti marziane durante il checkout preliminare, il team procederà con i test. Il drone disporrà di una periodo sperimentale di prova di 30 giorni marziani (30 Sol o 31 giorni terrestri) e, se avrà successo, dimostrerà che il volo a motore può essere ottenuto su Marte, aggiungendo alle future missioni su Marte la possibilità di una ricognizione aerea alle loro esplorazioni con un rotore di seconda generazione. Come avevo evidenziato in un articolo di 3,5 anni fa, questo sarebbe di grande aiuto per una rapida ed accurata pianificazione dei drive da parte di un rover, dato che le immagini tridimensionali con dettagli dell'ordine del centimetro renderebbero non necessarie le "Navigation Camera" di cui erano finora dotati tutti i modelli.

 

https://www.nasa.gov/feature/jpl/nasas-ingenuity-mars-helicopter-recharges-its-batteries-in-flight