Scritto: Sabato, 09 Maggio 2020 17:49 Ultima modifica: Domenica, 10 Maggio 2020 07:37

La NASA persevera con Perseverance (per fortuna!)


 Nonostante l'imperversare del fermo per pandemia, la NASA sembra voler mantenere l'impegno nel lanciare il rover nella finestra prevista.

Rate this item
(1 Vote)
Il rover montato sotto al il modulo di discesa, fotografato il 29 Aprile nella Clean Room di Cape Kennedy Il rover montato sotto al il modulo di discesa, fotografato il 29 Aprile nella Clean Room di Cape Kennedy Credits: NASA/JPL-Caltech - Processing: Marco Di Lorenzo

 Con rammarico, due mesi fa raccontammo del rinvio della missione Exomars-2020 per altri due anni, una decisione dolorosa, presa da ESA e Roscosmos e in parte dovuta alle difficoltà legate al Covid-19. Si temeva fortemente che lo stesso destino sarebbe toccato anche all'equivalente americano Perseverance (già Mars-2020) ma, a quanto pare, così non sarà, e questo non può che farci piacere, naturalmente!

 Le ultime scadenze sono state rispettate grazie ai continui sforzi degli ingegneri della NASA e della United Launch Alliance (ULA) e Perseverance rimane sulla direttrice di lancio che avverrà tramite un razzo ULA Atlas V 541 daCape Canaveral. La finestra entro la quale deve necessariamente decollare si aprirà il 17 luglio e durerà 6 settimane. Vediamo quali sono le ultime tappe realizzate.

 Il 6 aprile, il drone recentemente battezzato Ingenuity, è stato agganciato sotto il ventre del rover; infatti lo vediamo ripiegato nelle due immagini seguenti, riprese dal basso. Presto verrà nascosto da un involucro protettivo che servirà ad evitare danneggiamenti durante l'atterraggio e che verrà sganciato su Marte. Con un peso inferiore a 1,8 kg sulla Terra e 650 grammi su Marte, l'elicottero a doppio rotore a energia solare verrà rilasciato per eseguire una serie di test di volo durante 30 giorni marziani (Sol) e diventerà il primo velivolo a motore a volare su un altro mondo.

mary rover 2 0

Credits: NASA/JPL - Processing: Marco Di Lorenzo

 L'immagine qui sopra mostra un particolare curioso, il cartello attaccato a una ruota e ingrandito in basso a sinistra reca l'avvertimento di non utilizzare alcool per la pulizia a meno di 1 metro dal sensore di umidità del MEDA (Mars Environmental Dynamics Analyzer), la centralina meteo di Perseverance; evidentemente, si vuole evitare di alterarne il buon funzionamento! Un altro dettaglio interessante sono le strutture circolari visibili in alto davanti al rover, fissate al modulo di discesa; si tratta del sistema radar, simile a quello installato sullo "skycrane" di Curiosity e che dovrà misurare l'altezza rispetto al terreno durante la discesa nell'atmosfera marziana.

 Il fissaggio del rover sotto il sistema di discesa, il cosiddetto "vehicle stacking", è avvenuto il 23 Aprile. Al momento giusto, durante la discesa su Marte, i bulloni che tengono unite le due sezioni verranno fatti saltare con piccole cariche pirotecniche e il rover verrà calato con un cavo di nylon lungo quasi 8 metri; poco dopo il sistema di discesa, manovrando con i suoi razzi (in rosso nelle immagini) lo poserà dolcemente sulla superficie.

pia23884 1 1041

Credits: NASA/JPL - Processing: Marco Di Lorenzo

   Il 29 Aprile, il complesso è stato agganciato al "bach-shell", il guscio conico che contiene il paracadute e che, insieme allo scudo termico inferiore, fornirà la protezione durante le prime fasi di ingresso e discesa. Qui sotto vediamo chiaramente tale involucro, sotto il quale fanno capolino il rover e il modulo di discesa.

cuppolone

Credits: NASA/JPL - Processing: Marco Di Lorenzo

  La gravidanza è iniziata e terminerà tra meno di 9 mesi quando, se tutto andrà bene come speriamo, Perseverance e il suo piccolo amico Ingenuity si poseranno nel cratere Jezero, il 18 Febbraio 2021. Con i suoi 7 strumenti scientifici e la bellezza di 23 telecamere, ci regalerà sicuramente nuove informazioni e viste mozzafiato...

 

https://www.nasa.gov/feature/perseverance-presses-on-remains-targeted-for-summer-launch
https://www.nasa.gov/feature/jpl/nasas-perseverance-rover-mission-getting-in-shape-for-launch
https://www.nasa.gov/feature/jpl/nasas-perseverance-rover-will-look-at-mars-through-these-eyes

Altre informazioni su questo articolo

Read 229 times Ultima modifica Domenica, 10 Maggio 2020 07:37
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 9/7/20 - Sol 574] - Meteo...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 9 Luglio [Last update:...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 9 Luglio [Last update:...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista