Eta della Carena è una stella celebre, formata in realtà da una coppia stretta molto massiccia (30 e 90 masse solari) e decisamente instabile. Situata a 7500 anni luce da noi, nel cielo australe, nel marzo del 1843 subì una violenta eruzione che la rese per pochi giorni l'astro più luminoso del cielo. Questa eruzione fu accompagnata da una gigantesca espulsione di materia (almeno 10 masse solari) che, viaggiando a ben 7 milioni di km/h, ha poi incontrato il mezzo interstellare (in realtà materiale espulso dalla stessa Eta Carinae nei secoli precedenti). La collisione genera raggi X a bassa energia, visibili come un anello giallo-arancione in queste due riprese di Chandra; l'oggetto blu al centro è invece la coppia di stelle non risolte, che emette raggi X più "duri". Qui sopra vediamo come è cambiato l'aspetto di questo anello nell'arco di oltre 20 anni, mentre a questo link il filmato ufficiale con più osservazioni.