Scritto: Martedì, 21 Luglio 2020 06:25 Ultima modifica: Mercoledì, 22 Luglio 2020 05:06

Asteroidi sulla Terra


Stabilita la data del rientro della capsula con i campioni raccolti su Ryugu. Intanto è stato scoperto un nuovo PHA che minaccia di colpire la Terra, non prima di 70 anni da oggi...

Rate this item
(1 Vote)
Una ricostruzione artistica della sonda Hayabusa-2 che passa vicino alla Terra mentre la capsula rilasciata entra in atmosfera; nel riquadro, l'immagine della Via Lattea ripresa recentemente dalla sonda durante il suo viaggio di ritorno. Una ricostruzione artistica della sonda Hayabusa-2 che passa vicino alla Terra mentre la capsula rilasciata entra in atmosfera; nel riquadro, l'immagine della Via Lattea ripresa recentemente dalla sonda durante il suo viaggio di ritorno. Image credit: JAXA/AIST/University of Tokyo/Kochi University/Rikkyo University/Nagoya University/Chiba Institute of Technology/Meiji University/University of Aizu - Processing: Marco Di Lorenzo

 La data annunciata da JAXA è il 6 dicembre di quest'anno, a conclusione della missione Hayabusa-2 durata 6 ani; le agenzie spaziali giapponese e australiana si stanno coordinando in vista dell'evento che avverrà nel Sud dell'Australia, come già fece la prima capsula Hayabusa riportando campioni di polvere da Itokawa, 10 anni fa. La capsula, larga 40 cm, con il suo prezioso carico atterrerà con un paracadute, dopo essere entrata nell'atmosfera a 43000 km/h ed aver rallentato tramite lo scudo termico. Speriamo vada tutto per il meglio, nel frattempo la sonda giapponese ci ha inviato una bella immagine di una porzione della Via Lattea, scattata dalla camera telescopica ONC-T con una posa di 178 secondi, lo scorso 6 aprile (inserto in alto a destra).

 Da ieri c'è anche un allarme un nuovo asteroide potenzialmente pericoloso, scoperto lo scorso 13 luglio e che è attualmente l'unico a ricevere un livello di attenzione diverso da zero sulla "scala di Torino". Si tratta di 2020 NK1, un oggetto decisamente grande (oltre mezzo km di diametro stimato) e che si muove molto rapidamente rispetto a noi, a quasi 30 km/s; se ci colpisse, sarebbe capace di sviluppare una enorme energia nell'impatto, circa di 24 Gigaton (oltre un milione di volte l'ordigno di Hiroshima). La stima attuale dell'orbita, basata su 29 misurazioni ottiche della posizione, indica una probabilità di impatto complessiva di 13 parti per milione, a partire dal 2084; l'evento più "preoccupante" è previsto nell'agosto 2093 (probabilità 5,7 ppm). Tuttavia, la sua orbita è ancora molto approssimativa e, verosimilmente, presto risulterà innocuo grazie a nuove osservazioni. Continueremo a monitorare gli sviluppi nella rubrica NeoNews.

 Infine, da segnalare la curiosa concentrazione di incontri ravvicinati in questo momento, con ben 7 asteroidi che stanno passando relativamente vicino a noi in meno di 48 ore; addirittura, per cinque di essi la minima distanza è praticamente la stessa (quasi 9 volte la distanza Terra-Luna, anche se in un caso l'incertezza è ampissima). Ulteriori dettagli sempre su NeoNews.

 

http://www.hayabusa2.jaxa.jp/en/topics/20200717_ReentryDate/
https://spaceflightnow.com/2020/07/16/asteroid-samples-aboard-japanese-probe-on-track-for-return-to-earth-in-december/
http://www.hayabusa2.jaxa.jp/en/topics/20200708_milkyway/

Altre informazioni su questo articolo

Read 222 times Ultima modifica Mercoledì, 22 Luglio 2020 05:06
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 26 Settembre. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

Mars Attacks!

Mars Attacks!

Dove si trovano le tre sonde lanciate a Luglio e d...

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 25/9 - Sol 650] - Meteoro...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 25 Settembre [Last upd...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 25 Settembre [Last upd...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 23 Settembre [updated on S...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista