Scritto: Giovedì, 16 Luglio 2020 07:00 Ultima modifica: Giovedì, 16 Luglio 2020 07:55

Stato delle ruote, Sol 2820


Una rassegna sullo stato delle ruote d'alluminio di Curiosity è stata recentemente condotta dalla fotocamera montata sul braccio robotico...

Rate this item
(0 votes)
MAHLI, Sol 2820 MAHLI, Sol 2820 Credit: NASA/JPL-Caltech/MSSS - Processing: Marco Di Lorenzo

Le due ruote qui fotografate con diversi orientamenti sono quelle maggiormente deteriorate, con ampi squarci e deformazioni nel battistrada. Si tratta dell'anteriore sinistra (a sinistra) e della intermedia sinistra (a destra), che già mostravano segni evidenti di usura 3 anni fa. Il peggioramento è la prevedibile conseguenza dei numerosi e lunghi "drives" recenti, che hanno portato Curiosity ad abbandonare la zona del "Greenheugh pediment" avventurandosi nella depressione denominata "Sulfate Unit". In particolare, nel Sol 2817 (10 luglio) il rover ha coperto una distanza effettiva di ben 102,5 metri, 94,4 m se misurata in linea retta tra i punti di partenza e di arrivo, superando di poco il primato stabilito un mese prima (Sol 2790); simili percorrenze non venivano effettuate da oltre 5 anni, cioè da quando ci si è resi conto dell'usura anomala delle ruote. Evidentemente, il team che gestisce la missione ha deciso che, in questa ultima fase, il gioco vala la candela e l'esplorazione di regioni nuove è prioritaria rispetto a mantenimento della capacità di muoversi ancora a lungo; non è comunque chiaro quale livello di usura e quanta perdita di battistrada le ruote potranno sopportare prima che il rover sia impossibilitato a muoversi.

Per ulteriori dettagli e considerazioni statistiche, si veda il recente articolo di approfondimento mentre per nuovi aggiornamenti rimandiamo sempre il lettore alla rubrica dedicata,,,

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 219 volta/e Ultima modifica Giovedì, 16 Luglio 2020 07:55

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Gli ultimi articoli di Marco Di Lorenzo (DILO)

Altri articoli in questa categoria: « Aggiornamento Neowise 471 giorni al lancio! »

Lascia un commento

I campi con l'asterisco (*) sono obbligatori. Il codice HTML non è abilitato.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 16 Aprile 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 16 Aprile [Last update...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 16 Aprile [Last update:&nbs...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 15 Aprile [updated on 04/1...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte (aggior...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 11/4 - Sol 843] - Meteoro...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

Aggiornato il 8/4/21. Le manovre della sonda ...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista