Scritto: Sabato, 29 Febbraio 2020 07:57 Ultima modifica: Sabato, 29 Febbraio 2020 08:45

Kagra è online!


Martedi scorso l'interferometro sotterraneo giapponese è finalmente entrato in funzione, unendosi a LIGO e Virgo nella ricerca di Onde Gravitazionali.

Rate this item
(0 votes)
A sinistra, la "control room" di Kagra appena entrato in funzione; a destra una vista del rivelatore sotterraneo A sinistra, la "control room" di Kagra appena entrato in funzione; a destra una vista del rivelatore sotterraneo Credits: KAGRA observatory/newLCGT/ICRR GW group/University of Tokyo

 KAGRA è collocato sotto la montagna Ikeno a Kamioka, nella prefettura di Gifu, a 200 metri di profondità per garantire un miglior isolamento. Lo strumento è gestito dall'università di Tokyo, "Institute for Cosmic Ray Research" (ICRR), con il contributo del "National Astronomical Observatory of Japan" (NAOJ) e dell' "High Energy Accelerator Research Organization" (KEK). La sua costruzione era iniziata nel 2010 e l'inaugurazione era avvenuta il 4 Ottobre scorso, ma solo adesso ha iniziato a collezionare dati scientifici, con un ritardo di 2 mesi sulla tabella di marcia. Dotato di due bracci ortogonali lunghi 3 km ciascuno (come quelli di Virgo), è per ora l'unico rivelatore criogenico, in cui le masse sospese alle due estremità dell'interferometro sono specchi di zaffiro raffreddati a 22 Kelvin, insieme al sistema di ammortizzatori a cui sono sospese. Questa caratteristica anticipa la tecnologia che verrà utilizzata nei futuri rivelatori di terza generazione, che vedranno la luce nel prossimo decennio. Grazie alla sua collocazione geografica, Kagra fornirà un contributo essenziale nel localizzare le sorgenti sulla volta celeste, eliminando la "zona cieca" degli strumenti attualmente in funzione.

https://gwcenter.icrr.u-tokyo.ac.jp/en/category/latestnews

https://arxiv.org/abs/1901.03569

Altre informazioni su questo articolo

Read 132 times Ultima modifica Sabato, 29 Febbraio 2020 08:45
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 12/7/20 - Sol 577] - Mete...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 11/7/20). Le manovre della sonda am...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 Luglio [updated on Jul...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 9 Luglio [Last update:...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 9 Luglio [Last update:...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista