Il duo, chiamato Arp 293, si trova a 250 milioni di anni luce e mostra chiari segni della mutua interazione gravitazionale, con una deformazione dei dischi e ponti mareali di stelle e gas tra i due.

https://www.nasa.gov/image-feature/goddard/2019/hubble-detects-dynamic-galactic-duo