Scritto: Mercoledì, 07 Agosto 2019 08:05 Ultima modifica: Mercoledì, 07 Agosto 2019 09:16

7 anni e 22 buchi su Marte!


 Domenica scorsa è giunta la conferma, Curiosity ha scavato il suo ventiduesimo foro su Marte, perforando il target Glen Etive 1 a sud del Vera Rubin Ridge.

Rate this item
(0 votes)
A sinistra in alto, immagine MAHLI del target (Sol2482); in basso a sinistra, immagine NavCam durante la perforazione (Sol 2485) e, a destra, ripresa MastCam del foro (Sol 2486) A sinistra in alto, immagine MAHLI del target (Sol2482); in basso a sinistra, immagine NavCam durante la perforazione (Sol 2485) e, a destra, ripresa MastCam del foro (Sol 2486) credit: NASA/JPL-Caltech/MSS - Processing: M. Di Lorenzo (DILO)

 Non c'era modo migliore di festeggiare l'ultimo giorno del settimo anno terrestre di attività su Marte, dato che il rover si posò nel gratere Gale proprio il 5 agosto 2012. In questi 7 anni, Curiosity ha inviato a terra oltre 600mila immagini (anche questo record è stato infranto in prossimità dell'anniversario, vedi grafico sottostante) ed ha percorso oltre 21 km, la metà di quanti ne abbia coperti dal povero Opportunity tra il 2004 e il 2018 (la velocità media è stata dunque la stessa). Come si vede nell'immagne pre-drill, la roccia prescelta presentava un interessante intreccio di venature e si tratta della terza perforazione nella unità di terreno argillosa ("clay unit") dopo "Kilmarie" e "Aberladie", analizzati in Aprile su unità stratigrafiche più basse. Si presume che questi depositi siano il risultato della trasformazione di sedimenti ad opera dell'acqua che un tempo riempiva il cratere.

Pitture

 Auguri Curry, e speriamo che tu possa continuare a lavorare per molti anni ancora (danni alle ruote permettendo), regalandoci nuove scoperte e nuovi panorami dalle pendici del Monte Sharp!

https://mars.nasa.gov/msl/mission/mars-rover-curiosity-mission-updates/

https://www.nasa.gov/feature/jpl/new-finds-for-mars-rover-seven-years-after-landing/

Altre informazioni su questo articolo

Read 371 times Ultima modifica Mercoledì, 07 Agosto 2019 09:16
Marco Di Lorenzo (DILO)

Sono laureato in Fisica e insegno questa materia nelle scuole superiori; in passato ho lavorato nel campo dei semiconduttori e dei sensori d'immagine. Appassionato di astronautica e astronomia fin da ragazzo, ho continuato a coltivare queste passioni sul web, elaborando e pubblicando numerose immagini insieme al collega Ken Kremer. E naturalmente amo la fantascienza e la fotografia!

https://www.facebook.com/marco.lorenzo.58 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

 Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

COVID-19 update

COVID-19 update

Periodico aggiornamento sulla curva di contagio in...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

Dove si trovano le tre sonde lanciate a Luglio e d...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 20 Settembre [Last upd...

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 20 Settembre [Last upd...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 19/9 - Sol 645] - Meteoro...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 18/9/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista