Come si vede nella mappa al centro, basata sui dati US-StratCom, il rientro è avvenuto proprio nel "cimitero dei detriti spaziali", una zona ampia e pressochè disabitata dove normalmente vengono fatti precipitare i satelliti di grosse dimensioni, come la MIR; in questo caso il rientro era incontrollato ma la Tiangong-1 sembrava sapesse dove cadere!

Ai lati della mappa è possibile ammirare due tra le ultime osservazioni fatte prima del rientro. A sinistra una foto scattata un paio di giorni fa da Sacramento, California, con la stazione spaziale che passa davanti a Giove (si intravedono i satelliti galileiani). A destra le ultime immagini dal radar tedesco Fraunhofer, vicino Bonn, riprese ieri mattina mentre Tiangong-1 era a 161 km di altezza.

http://blogs.esa.int/rocketscience/2018/04/01/monitoring-almost-complete/
http://www.satflare.com/track.asp?q=37820#TOP
https://twitter.com/hashtag/Tiangong1?src=hash
https://twitter.com/Fraunhofer_FHRe/status/980395795743690752/photo/1?ref_src=twsrc%5Etfw&ref_url=https%3A%2F%2Fwww.forumastronautico.it%2Findex.php%3Ftopic%3D26839.150