Al momento dell'osservazione, il campo visivo dello strumento MCAL abbracciava circa un terzo della regione ritenuta sede del black-hole merging e ha osservato un picco abbastanza significativo di radiazioni ad alta energia (>1.4 MeV) a soli 0.46 secondi dall'arrivo delle onde gravitazionali. La coincidenza temporale è notevole e, se confermata, potrebbe costituire la prima rivelazione di onde elettromagnetiche emesse durante un simile evento.

 

Fonte:
http://www.media.inaf.it/2017/06/01/agile-gw170104/
https://arxiv.org/abs/1706.00029v1