Scritto: Domenica, 18 Settembre 2022 05:51 Ultima modifica: Domenica, 18 Settembre 2022 06:10

Un eclissi solare bizantina svela dettagli sulla rotazione della Terra


I ricercatori giapponesi hanno setacciato i documenti dell'Impero bizantino per identificare e localizzare le eclissi solari totali osservate intorno al Mediterraneo orientale nel IV-VII secolo d.C.

Rate this item
(3 votes)
Un eclissi solare bizantina svela dettagli sulla rotazione della Terra
Immagine delle collezioni digitali della Biblioteca pubblica di New York

Assistere a un'eclissi solare totale di Sole è un'esperienza indimenticabile e potrebbe essere stata ancora più impressionante nell'antichità, prima che sapessimo prevederle con precisione. I documenti storici che descrivono questi straordinari spettacoli astronomici sono una risorsa preziosa da cui si possono estrapolare informazioni cruciali per comprendere la variabilità della rotazione terrestre nel corso della storia. Tuttavia, poiché le persone che hanno registrato questi eventi nell'antichità spesso hanno tralasciato le informazioni chiave di interesse per gli astronomi moderni, identificare i tempi, i luoghi e l'estensione corretta delle eclissi è un lavoro scrupoloso.
Lo studio è stato pubblicato su The Astronomical Society of the Pacific.

"Sebbene i resoconti originali dei testimoni oculari di questo periodo siano per lo più andati perduti, citazioni, traduzioni, ecc., Registrate dalle generazioni successive forniscono informazioni preziose", spiega il coautore della ricerca, il professore assistente Koji Murata dell'Università di Tsukuba. "Oltre a informazioni affidabili sulla posizione e sui tempi, avevamo bisogno della conferma della totalità dell'eclissi: oscurità diurna nella misura in cui le stelle apparivano nel cielo. Siamo stati in grado di identificare i tempi e le posizioni probabili di cinque eclissi solari totali dal IV al VII secolo nella regione del Mediterraneo orientale, nel 346, 418, 484, 601 e 693 d.C.".

Il Delta T

Questa ricerca fa luce su un nuovo parametro chiave ΔT, la differenza tra il tempo misurato in base alla rotazione terrestre e il tempo indipendente dalla rotazione terrestre. Pertanto, le variazioni di ΔT rappresentano le variazioni della durata effettiva di un giorno sulla Terra.

Prendendo come esempio l'eclissi del 19 luglio 418 d.C., un testo antico riportava un'eclissi solare così completa che le stelle apparvero nel cielo nel sito di osservazione, identificato come Costantinopoli. Il precedente modello ΔT per questo periodo avrebbe posto Costantinopoli fuori dal percorso della totalità per questa eclissi. Pertanto, ΔT per il V secolo d.C. è stato regolato sulla base delle nuove informazioni.
"I nostri nuovi dati ΔT colmano una lacuna considerevole e indicano che il margine ΔT per il V secolo dovrebbe essere rivisto verso l'alto, mentre quelli per il VI e VII secolo dovrebbero essere rivisti al ribasso", afferma il dott. Murata.

Questi nuovi dati fanno luce sulla variazione della rotazione terrestre su una scala temporale centenaria, e quindi aiutano a perfezionare lo studio di altri fenomeni globali nel corso della storia, come la variabilità del livello del mare e del volume del ghiaccio.

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 774 volta/e Ultima modifica Domenica, 18 Settembre 2022 06:10

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore e l'image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno" (segui su LinkedIn le mie attività professionali).
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 27 gennaio

StatisticaMENTE

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 19 gennaio. Statistiche su...

ISS height

ISS height

Parametri orbitali della Stazione Spaziale interna...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

Odometria e altri dati del rover e del drone Ingen...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora 

SE8606 GiornalismoScientifico RGB