Nati poco dopo il Big Bang, i buchi neri supermassicci hanno lasciato perplessi gli astronomi per anni. Sono dei mostri cosmici con masse diverse milioni o miliardi di volte più grandi di quella del nostro Sole. Ma come sono nati nell'universo primordiale?

Mercoledì, 16 Giugno 2021 04:59

Il confine dell'eliosfera mappato in 3D

Utilizzando i dati del satellite IBEX della NASA, gli scienziati hanno mappato per la prima volta il confine dell'eliosfera. Il modello offre una migliore comprensione di come interagisce il vento solare con lo spazio interstellare.

Martedì, 15 Giugno 2021 12:45

CHIME: più di 500 FRB in un anno

Grazie al radiotelescopio CHIME, una collaborazione guidata dall'Università McGill, è stato redatto il primo catalogo CHIME/FRB, che sarà presentato quest'anno all'American Astronomical Society Meeting.

Per 30 anni gli astrofisici hanno previsto un tale rallentamento, ma questa è la prima volta che viene misurato.

Un team internazionale di astronomi ha osservato la stella, VVV-WIT-08, a 25.000 anni luce di distanza, diminuire inspiegabilmente di luminosità di un fattore 30.

L'asteroide metallico ampiamente studiato noto come 16 Psyche è stato a lungo ritenuto il nucleo di ferro esposto di un piccolo pianeta mai nato. Ma una nuova ricerca suggerisce che potrebbe non essere così metallico o denso come ritenuto finora.

Mercoledì, 09 Giugno 2021 19:11

Gaia scopre 12 croci di Einstein

Grazie alle misure di Gaia e ad un algoritmo di apprendimento automatico, gli astronomi hanno scoperto 12 nuovi "miraggi gravitazionali", in cui la luce di un quasar è deviata dalle galassie in primo piano formando quattro immagini distinte e simmetriche. Queste "croci di Einstein", il cui numero viene così incrementato del 24%, sono strumenti rari e unici per indagare sulla materia oscura e per misurare il tasso di espansione dell'Universo.

Un team di astrofisici ha identificato il flusso stellare appartenente all'ammasso aperto NGC 2516, scoprendo che si estende per almeno 1.600 anni luce (o 500 parsec).

Domenica, 06 Giugno 2021 06:00

La Via Lattea si sta deformando?

Un nuovo studio suggerisce che il disco galattico si sta distorcendo meno del previsto, alimentando un nuovo dibattito tra gli astronomi. Questa peculiarità, può interessare gli elementi chiave nella struttura e nella formazione delle galassie a spirale in tutto l'universo.

Questo microscopico animaletto paffuto è il supereroe degli ambienti estremi. Studiarlo in condizioni di microgravità ed esposto agli elevati livelli di radiazioni dello spazio, potrà aiutare la ricerca sulla protezione degli esseri umani dallo stress dei viaggi spaziali di lunga durata.

Venerdì, 04 Giugno 2021 18:00

Comete dalla chioma pesante

Un team di ricercatori ha trovato ferro e nichel nelle atmosfere cometarie utilizzando i dati del VLT (Very Large Telescope) dell'ESO (European Southern Observatory). La curiosa scoperta sembra caratterizzare tutte le comete del Sistema Solare ma anche quelle interstellari.

Un nuovo studio stima la rilevabilità delle luci notturne di eventuali città aliene su esopianeti potenzialmente abitabili, simili alla Terra, attorno a stelle vicine.

wormhole esistono davvero? E ci sono civiltà in grado di utilizzarli per spostarsi nell'Universo?

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 19 Giugno 2021. Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 19 Giugno [Last update:&nbs...

Perseverance odometry

Perseverance odometry

I progressi del quinto rover NASA su Marte (aggior...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 18 Giugno [updated on 06/1...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 18/6 - Sol 907] - Meteoro...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 13 giugno [Last update...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista