MAVEN IUVS - credit: LASP/ Aref NammariIUVS fa parte del Remote Sensing Package (RS) e misura le caratteristiche globali dell'alta atmosfera e della ionosfera tramite telerilevamento.
Fornisce misurazioni su scala globale di molecole importanti, atomi, ioni e isotopi nell'atmosfera di Marte e nella corona, derivando proprietà chiave quali altitudine dell'exobase (o termopausa) e ionosfera.
IUVS caratterizza profili verticali e distribuzione spaziale nonché la variabilità degli elementi nel tempo. Lavora, quindi, più che altro nello spazio tridimensionale ottenendo dati ad alta risoluzione. Quando, invece, MAVEN si trova più distante dal pianeta allora lo strumento utilizza il suo sistema di imaging per scattare delle viste globali. 

E' il caso della composizione in apertura, formata da 4 frame ripresi da 36.500 chilometri in tre bande di lunghezza d'onda ultravioletta:
- il blu mostra la luce ultravioletta del Sole dispersa dall'idrogeno atomico in una nube che si estende fino a migliaia di chilometri sopra la superficie del pianeta;
- il verde è una diversa lunghezza d'onda della luce ultravioletta che mostra principalmente la luce solare riflessa dall'ossigeno atomico, una nube meno estesa rispetto alla precedente;
- il rosso mostra la luce solare ultravioletta riflessa dalla superficie del pianeta. Il punto luminoso in basso a destra è la luce riflessa dal ghiaccio polare e dalle nuvole.

Ossigeno ed idrogeno derivano dalla ripartizione dell'acqua e dell'anidride carbonica nell'atmosfera di Marte.
In pratica, il primo rimane più vicino alla superficie per gravità, mentre il secondo, più leggero, si estende fino a quote più elevate.

Nel corso della sua missione di un anno MAVEN utilizzerà osservazioni come queste per determinare il tasso di perdita di questi gas dall'atmosfera marziana, permettendo anche di determinare la quantità di acqua sfuggito dal pianeta nel corso del tempo.