I nuovi inquilini della stazione spaziale

I prossimi quattro membri dell'equipaggio, diretti per un soggiorno di sei mesi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS), sono volati al Kennedy Space Center domenica 20 agosto per prepararsi al lancio previsto venerdì prossimo in cima a un razzo Falcon 9 di SpaceX.

Jasmin Moghbeli della NASA, il comandante di Crew-7, l'astronauta danese dell'Agenzia Spaziale Europea Andreas Mogensen, l'astronauta giapponese Satoshi Furukawa e il cosmonauta russo Konstantin Borisov sono atterrati sulla vecchia pista dello space shuttle intorno a mezzogiorno locale dopo un volo dal Johnson Space Center di Houston.

"Probabilmente dagli enormi sorrisi sui nostri volti si capisce che siamo estremamente entusiasti di essere finalmente qui al Kennedy Space Center e per il viaggio che stiamo per intraprendere," ha detto Moghbeli, pilota collaudatore di elicotteri del Corpo dei Marines e madre di due gemelle di due anni e mezzo.

Moghbeli e i suoi compagni di squadra hanno in programma di allacciarsi alle cinture della loro capsula Crew Dragon "Endurance" allo storico pad 39A martedì presto per un conto alla rovescia per le prove generali. Una volta completato questo e l'equipaggio sarà fuori dalla navicella, SpaceX prevede di testare i nove motori Merlin del primo stadio per verificare la prontezza del booster per il suo primo volo.

Supponendo che non si verifichino problemi e che il meteo cooperi, l'equipaggio inizierà il vero venerdì mattina intorno all'1:15 per un lancio alle 7:49 UTC. Moghbeli e Mogensen monitoreranno una serie di manovre automatizzate di rendez-vous che portano a un attracco alla stazione subito dopo le 2 del mattino di sabato.

"Questa è la nostra settima missione operativa verso la Stazione Spaziale Internazionale nell'ambito del programma Commercial Crew," ha affermato Janet Petro, direttore del Kennedy Space Center. “E anche se qui abbiamo una striscia di lanci impeccabili, siamo sempre super eccitati quando facciamo salire degli esseri umani sul razzo. (Questo) aumenta sempre il livello di eccitazione.

spacex crewdragon enedavour 21082023

Nella foto la Crew Dragon 'Enedeavour' mentre esce dall'hangar della SpaceX diretta sulla rampa. Credito: SpaceX.

Borisov e Moghbeli, un tenente colonnello della marina con oltre 150 missioni di combattimento al suo attivo, sono entrambi al loro primo volo spaziale. Mogensen ha visitato la stazione spaziale per nove giorni nel 2015 come parte di un volo di sostituzione della Sojuz russa di breve durata, mentre Furukawa ha trascorso 167 giorni a bordo dell'avamposto nel 2011.

 

Un accordo oltre le 'divergenze'

Borisov è il terzo russo a volare a bordo di una Crew Dragon di SpaceX come parte di un accordo tra la NASA e Roscosmos, l'agenzia spaziale federale russa, che permette di lanciare un astronauta della NASA a bordo di ogni volo Sojuz verso la stazione e un cosmonauta a bordo di ogni Crew Dragon diretto alla ISS.

L'accordo garantisce che almeno un membro dell'equipaggio di ciascun paese sia sempre a bordo della stazione anche se un'emergenza di qualche tipo costringesse una Sojuz o una Crew Dragon a partire in anticipo.

"Se cercavate la prova che questo è un programma internazionale, lo vedete oggi con questo equipaggio," ha detto l'amministratore della NASA Bill Nelson, che ha dato il benvenuto agli astronauti di Crew-7 in Florida. "Di tutti gli equipaggi, questo è il più internazionale che abbiamo avuto e penso che dimostri l'ampiezza della cooperazione in tutto il mondo".

spacex f9 crew7 pad39a 21082023

Nella foto il Falcon 9 con la Crew Dragon installato sulla rampa di lancio. Credito: SpaceX.

Borisov ha dichiarato: “Sono onorato di far parte della… troupe più internazionale di sempre. Astronauti e cosmonauti esperti, dicono che quando vai sulla ISS e guardi il pianeta, vedi che non ci sono confini. E davvero, voglio continuare e trasmettere quella sensazione e quell'emozione e anche sostenere la collaborazione che abbiamo avuto finora".

 

Intanto in orbita...

Intanto sulla stazione l'equipaggio della Spedizione 69 si sta preparando all'arrivo dei veicoli diretti alla ISS questa settimana. I sette residenti orbitali stanno anche continuando la ricerca spaziale critica mentre si preparano per le attività di partenza dell'equipaggio previsto a settembre.

Un boccaporto extra sull'avamposto orbitale si è liberato dopo la partenza della nave da carico Roscosmos Progress 83 (MS-22), avvenuto domenica. Esso sarà sostituito dal cargo Roscosmos Progress 85 (MS-24) dopo il lancio, previsto per le alle 1:08 UTC del 23 agosto dal cosmodromo di Baikonur in Kazakistan. Il Progress 85 attraccherà alle venerì al boccaporto lasciato libero dal Progress 83 all'estremità poppiera del modulo di servizio Zvezda.

iss exp69 after progressms22 depart 20082023

Nell'illustrazione la situazione dei veicoli in visita alla ISS dopo la partenza del cargo Progress MS-22 (P83). Credito: NASA.

Il comandante Sergej Prokop'ev si è unito all'ingegnere di volo Dmitri Petelin lunedì durante l'addestramento per l'arrivo dell'85P. Il duo di Roscosmos si è esercitato utilizzando l'unità rendezvous telerobotica, o TORU, situata a Zvezda. Un cosmonauta userebbe il TORU per controllare a distanza un veicolo spaziale in arrivo nell'improbabile caso in cui il veicolo in avvicinamento non fosse in grado di attraccare automaticamente.