Scritto: Domenica, 25 Settembre 2022 06:14 Ultima modifica: Domenica, 25 Settembre 2022 07:37

Le prime immagini da LICIAcube


L’Agenzia Spaziale Italiana e l’azienda Argotec hanno rilasciato le prime foto scattate da LICIAcube che tra qualche ora sarà l'unico testimone oculare dell'impatto della sonda della NASA DART sull'asteroide Dimorphos.

Rate this item
(3 votes)

Le immagini sono state riprese con le fotocamere LEIA (Liciacube Explorer Imaging for Asteroid) e LUKE (Liciacube Unit Key Explorer) a bordo del piccolo satellite.

LEILA, che è una fotocamera a campo stretto, ha fotografato una Terra "crescente" (immagini in apertura); LUKE, che è un imager a campo largo con un filtro pattern Bayer RGB, ha ripreso le Pleiadi (qui sotto).

LiciaCube LUKE

LICIACube è un satellite ASI, creato nei laboratori torinesi di Argotec, grande quanto una scatola di scarpe (30x20x10 centimetri) ma ha un alto contenuto scientifico e tecnologico. La piattaforma di Argotec utilizza un sistema di navigazione autonomo, un sistema propulsivo integrato, un’ottica potente e un evoluto computer di bordo, per raccogliere dati scientifici fondamentali per valutare tecnica dell'impatto cinetico per la difesa planetaria. 

Il cubesat sarà l'unico ad avere un posto in prima fila durante la dimostrazione ma altri osservatori, incluso il James Webb, cercheranno di osservare il momento della collisione.

LICIAcube è prima missione italiana deep space e queste immagini sono le prime scattate da un satellite italiano a 14 milioni di chilometri di distanza

Altre informazioni su questo articolo

Letto: 1030 volta/e Ultima modifica Domenica, 25 Settembre 2022 07:37

Ti è piaciuto questo articolo?

Seguici anche su Google News

Elisabetta Bonora

Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing. Nel tempo libero sono un'incontenibile space enthusiast e mamma di Sofia Vega.
Mi occupo di divulgazione scientifica, attraverso questo web, collaborazioni con riviste del settore e l'image processing delle foto provenienti dalle missioni robotiche. Appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro. Nel 2019 è uscito il mio primo libro "Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno" (segui su LinkedIn le mie attività professionali).
Amo le missioni robotiche inviate nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi essere registrato e fare login per inserire un commento.

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

coelum logo

NEO news

NEO News

Ultimo aggiornamento: 3 dicembre 2022

StatisticaMENTE

Perseverance odometry

Perseverance odometry

Odometria e altri dati del rover e del drone Ingen...

ISS height

ISS height

Parametri orbitali della Stazione Spaziale interna...

Tiangong orbit

Tiangong orbit

Evoluzione dell'orbita della Stazione Spaziale Cin...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 1 dicembre. Statistiche su...

LIBRO CONSIGLIATO

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta Bonora 

SE8606 GiornalismoScientifico RGB