GRAVITY fa parte dell'Interferometro del VLT (VLTI): combinando la luce dei quattro telescopi può raggiungere la stessa risoluzione spaziale e precisione nel misurare le posizioni di un telescopio di 130 metri di diametro. Per le osservazioni interferometriche con GRAVITY è stata usata la stella IRS 16C come oggetto di riferimento, mentre il vero bersaglio delle osservazioni era S2; questa stella nel 2018 passerà molto vicino al buco nero e questo evento sarà la miglior opportunità per studiare gli effetti del campo gravitazionale molto forte e verificare le previsioni della relatività generale di Einstein in un prossimo futuro.

Fonte: http://www.eso.org/public/italy/news/eso1622/