Scritto: Sabato, 19 Marzo 2016 19:00 Ultima modifica: Sabato, 19 Marzo 2016 20:09

Un nuovo trio ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale (ISS)


L'astronauta della NASA Jeff Williams è diventato il primo americano a soggiornare per la terza volta in una missione di lunga durata a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Egli è arrivato a bordo del laboratorio orbitante alle 11:09 p.m. EDT di venerdì (le 4:09 ora italiana di sabato), assieme ai cosmonauti Alexey Ovchinin e Oleg Skripochka dell'agenzia spaziale russa Roscosmos, per proseguire le importanti ricerche che porteranno la NASA fino al viaggio verso Marte.

Rate this item
(0 votes)
Un nuovo trio ha raggiunto la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) Credit: NASA/Aubrey Gemignani

Il terzetto è stato lanciato a bordo del veicolo spaziale Soyuz TMA-20M (46S) dall'Area 1, Rampa 5 del Cosmodromo di Baikonur, nel Kazakhstan, alle 3:26 a.m. di sabato 19 marzo locali (le 22:26 ora italiana di venerdì), dopo un conteggio alla rovescia senza problemi, hanno orbitato attorno alla Terra quattro volte ed infine hanno attraccato al modulo Poisk della stazione spaziale. L'aggancio è avvenuto alla quota di 404 km mentre sorvolavano il Cosmodromo dal quale erano partiti circa sei ore prima. Dopo i consueti controlli di tenuta fra i due veicoli spaziali, i portelli fra le due astronavi sono stati aperti alle 12:55 a.m. EDT di sabato (le 5:55 ora italiana) e Williams, Ovchinin e Skripochka sono stati accolti calorosamente dai loro colleghi già a bordo della ISS.

Con l'arrivo di Williams, Ovchinin e Skripochka, la stazione ritorna al numero di sei occupanti permanenti. I tre hanno raggiunto il Comandante di Spedizione 47 Tim Kopra della NASA e gli Ingegneri di Volo Tim Peake dell'ESA (Agenzia Spaziale Europea) e Yuri Malenchenko della Roscosmos. I membri di Spedizione 47 trascorreranno cinque mesi a bordo dell'avamposto orbitale conducendo oltre 250 esperimenti scientifici nei campi dai quali può trarre beneficio tutta l'umanità, coma la biologia, la scienza della Terra, la ricerca umana, la fisica e lo sviluppo tecnologico.

Nelle prossime settimane l'equipaggio di Spedizione 47 ha di fronte un periodo fitto di arrivi di veicoli cargo.
I primi esperimenti arriveranno a bordo della quinta missione di rifornimento della Orbital ATK, nel contesto del contratto commerciale stipulato con la NASA, verso fine marzo e comprenderanno uno studio realistico sugli scenari di incendio a bordo di un veicolo spaziale, le prime osservazioni dallo spazio delle meteore che entrano nell'atmosfera terrestre provenienti dallo spazio, l'esplorazione di come la regolite, o il suolo si muove in microgravità, test ispirati al sistema dei Gechi per rimanere aggrappati alle superfici e che potrebbe essere utile nell'ostile ambiente spaziale e una nuova stampante 3D da utilizzare sulla stazione. La partenza della missione del cargo Cygnus è prevista per il 22 marzo e l'arrivo alla ISS tre giorni dopo.

Cd4WX9DWwAADcgb 2

Credit: NASA/ESA/Tim Peake

I membri dell'equipaggio di Spedizione 47 attendono anche l'arrivo del primo ambiente gonfiabile, che permetterà alla NASA di testare per la prima volta la concezione innovativa che potrebbe supportare gli astronauti per vivere e lavorare nell'estremo clima spaziale. Il Bigelow Expandable Activity Module (BEAM) è un modulo sperimentale gonfiabile il cui arrivo è previsto con l'ottava missione commerciale della SpaceX, questa primavera. Sebbene gli astronauti non vivranno all'interno di BEAM, esso sarà agganciato alla stazione, gonfiato e testato per un minimo di due anni, e i membri dell'equipaggio vi entreranno periodicamente per valutare le prestazioni dell'ambiente.

La NASA sta considerando l'utilizzo di ambienti gonfiabili per supportare i membri dell'equipaggio nel viaggio verso un asteroide, Marte ed altre destinazioni. Un modulo gonfiabile come BEAM occupa meno spazio a bordo di un razzo mentre permette di avere maggiore voluma per vivere e lavorare nello spazio.

I membri dell'equipaggio dovrebbero ricevere anche una missione di rifornimento russa Progress che consegnerà circa tre tonnellate di cibo, propellente, rifornimenti ed esperimenti.

Durante la sua missione di quasi sei mesi, Williams diventerà l'americano con il maggior tempo cumulativo trascorso nello spazio - 534 giorni - superando il Comandante Scott Kelly di Spedizione 46 che ha concluso la sua missione di un anno lo scorso 1° marzo. Williams è stato riserva di Kelly per la missione di un anno e prenderà il Comando della stazione il 4 giugno per Spedizione 48"Realisticamente non credevo di volare ancora," ha detto Williams in un'intervista. "E' stato il fatto di essere il secondo della lista per la missione di un anno a portarmi qui."

expedition47 welcome

Credit: NASA TV

Williams, Ovchinin e Skripochka (nell'immagine in alto assieme ai loro compagni di Spediizone 47 nella prima conferenza stampa dopo l'attracco) rimarranno sulla stazione fino ai primi di settembre. Skripochka, è anche lui un veterano avendo già trascorso 159 giorni sulla ISS nel 2010-2011. Invece Ovchinin è al suo primo volo spaziale. "Si tratta del coronamento del mio sogno di tutta una vita, ho preso la decisione di diventare cosmonauta quando avevo sette od otto anni." ha detto Ovchinin, aggiungendo che sua mogli e sua figlia di otto anni e mezzo sono preoccupate perchè vola nello spazio. Kopra, Peake e Malenchenko invece torneranno sulla Terra il 5 giugno.

Per 15 anni gli esseri umani hanno vissuto continuativamente a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) per portare avanti le conoscenze scientifiche e dimostrare nuove tecnologie, fare ricerche altrimenti impossibili sylla Terra che permetteranno l'esplorazione robotica ed umana dello spazio profondo. Una vera impresa globale dove oltre 200 persone provenienti da 15 Paesi diversi hanno visitato questo laboratorio di microgravità unico nel suo genere che ha ospitato oltre 1.700 ricerche scientifiche di scienziati di oltre 83 Paesi.

Puoi seguire le attività della stazione spaziale sui social media su: http://www.facebook.com/ISShttp://www.twitter.com/Space_Station e https://instagram.com/iss.
Puoi seguire i membri dell'equipaggio su Twitter: http://www.twitter.com/nasa_astronauts.

Quello di oggi è stato il 18esimo lancio orbitale del 2016, il primo con equipaggio.

Altre informazioni su questo articolo

Read 1743 times Ultima modifica Sabato, 19 Marzo 2016 20:09
Massimo Martini

Sono appassionato di astronomia e di astronautica fin da quella notte del luglio 1969 quando, a poco più di sei anni, vidi i primi uomini mettere piede sulla Luna. La passione è cresciuta con gli anni e, sebbene non si sia trasformata in attività lavorativa, sono diventato un grande appassionato. Nel 1992, in pieno viaggio di Nozze, sono riuscito a trascinare persino la mia dolce metà al Kennedy Space Center per vedere il lancio del primo italiano nello spazio. Dal 2000 al 2017 ho realizzato e curato il sito astronautica.us che è stato sempre aggiornato ed il più possibile affidabile nelle informazioni. Purtroppo, per motivi personali sono stato costretto a chiudere il sito nel luglio 2017.
Sono stato, assieme a mia moglie, uno dei responsabili delle prime tre edizioni della convention 'AstronautiCON', che hanno visto anche la presenza di illustri ospiti nel campo astronautico. Al momento collaboro saltuariamente con la rivista del settore 'Spazio Magazine', attivamente con il sito aliveuniverse.today ed ho una rubrica fissa astronomica sul magazine locale 'Quello che c'è'.

www.astronautica.us | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 4 agosto [Last update:...

Mars Attacks!

Mars Attacks!

Dove si trovano le tre sonde lanciate a Luglio e d...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 4 agosto [Last update:...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 3 Agosto [updated on Aug,03].&n...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 3/8/20 - Sol 598] - Meteo...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 11/7/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista