Scritto: Martedì, 06 Novembre 2012 21:26 Ultima modifica: Mercoledì, 13 Agosto 2014 20:56

Obama - Romney il futuro degli Stati Uniti e dell'esplorazione spaziale si sta decidendo in queste ore


Anche se la corsa alla Casa Bianca non è un argomento trattato dal nostro blog, oggi 6 novembre, il lungo dibattito politico tra Obama e Romney arriverà al termine: è il giorno in cui gli americani decideranno il loro futuro dei prossimi 4 anni e quello dell'esplorazione spaziale.

Rate this item
(0 votes)

Obama Ronney

Anche se la corsa alla Casa Bianca non è un argomento trattato dal nostro blog, oggi 6 novembre, il lungo dibattito politico tra Obama e Romney arriverà al termine: è il giorno in cui gli americani decideranno il loro futuro dei prossimi 4 anni e quello dell'esplorazione spaziale.

Il candidato repubblicano Mitt Romney ha rivelato solo qualche dettaglio del suo piano scientifico e sembra che non intenda modificare di molto la linea seguita dall'attuale amministrazione Barack Obama.

Nel 2010 Obama ha spronato la NASA ad inviare astronauti su un asteroide entro il 2025 e su Marte entro il 2030.
Per raggiungere questi obiettivi, l'Agenzia Americana sta sviluppando Orion, il veicolo spaziale che fa parte del programma Costellation e che trasporterà astronauti per la prima volta nel 2021.

Obama ha anche incoraggiato la NASA a lasciare le attività nella low Earth orbit (LEO) alle industrie private e da poco abbiamo avuto occasione di assistere alla prima storica missione della capsula Dragon della SpaceX.

Il team di Romney, invece, ha pubblicato un documento a fine settembre: 8 pagine in cui il candidato repubblicano si impegna a far rimanere gli Stati Uniti il leader mondiale nell'esplorazione e nella ricerca spaziale. Romney svilupperà un programma dettagliato in seguito, insieme alle parti interessate: la NASA, l'Air Force, le principali Università e le compagnie private.
Al momento, quindi, non si hanno molti dettagli in merito ma la sua squadra rende noto che non sono previsti grossi cambiamenti e si continuerà a favorire lo sviluppo delle industrie private del settore.

Probabilmente però il bilancio previsto per la NASA per l'anno 2013, 17,7 miliardi di dollari, non sarebbe confermato dall'amministrazione Romney, il documento infatti recita:
"La forza e il successo della NASA non hanno bisogno di più finanziamenti ma di priorità chiare".

Molti sottolineano che considerati i debiti della nazione, è comunque improbabile che i fondi stanziati da un eventuale governo Obama, aumentino nei prossimi anni. Di conseguenza, le attività dell'Agenzia Spaziale saranno comunque limitate e non importerà più di tanto chi vincerà queste elezioni.

Tutto questo però non significa che il programma spaziale americano sarà identico sotto Romney o sotto Obama: Obama ad esempio, è sicuramente più propenso alla ricerca e all'attività scientifica, soprattutto per quanto riguarda l'osservazione e lo studio della nostra Terra. Cambiamenti climatici, riscaldamento globale, argomenti senza dubbio molto sentiti.

Romney, invece, potrebbe proporre nuovamente alla NASA un ritorno alla Luna, riprendendo il programma del presidente Bush.
Se così fosse, tale cambiamento non potrà essere eccessivamente discordante con quanto portato avanti finora: la NASA stessa, ancora sotto l'amministrazione Obama, ha pensato ad una missione sulla Luna con equipaggio, con la capsula Orion.

E' chiaro che il programma politico di un uomo che guiderà uno stato complesso e importate come gli Stati Uniti dovrà tener conto di quelle priorità che non possono essere messe in discussione ma noi non tifiano né per l'uno né per l'altro, tifiamo per la scienza. Nonostante le difficoltà economiche dei popoli e degli Stati, speriamo venga favorita la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'esplorazione con intelligente coerenza. Com'è è di rito... che vinca il migliore!

Read 2647 times Ultima modifica Mercoledì, 13 Agosto 2014 20:56
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Aggiornamento del 13 Luglio [Last update...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 12/7/20 - Sol 577] - Mete...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 11/7/20). Le manovre della sonda am...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 10 Luglio [updated on Jul...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 9 Luglio [Last update:...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista