Scritto: Lunedì, 08 Ottobre 2012 14:51 Ultima modifica: Domenica, 08 Settembre 2013 12:09

Dragon, il primo cargo privato verso la ISS by SpaceX


Questa notte alle 2:35 ora italiana, ha preso il via la prima missione operativa del cargo di rifornimento per la Stazione Spaziale Internazionale svolta da una compagnia privata, la SpaceX (Space Exploration Technologies Corporation).

La missione SpaceX CRS-1 è la prima di 12 voli previsti dall'accordo Commercial Resupply Services e dona nuovamente agli Stati Uniti la capacità di effettuare voli nella bassa orbita terrestre da quando lo Space Shuttle è andato in pensione.

Rate this item
(0 votes)

Source: NASAtelevision

Questa notte alle 2:35 ora italiana, ha preso il via la prima missione operativa del cargo di rifornimento per la Stazione Spaziale Internazionale svolta da una compagnia privata, la SpaceX (Space Exploration Technologies Corporation).

La missione SpaceX CRS-1 è la prima di 12 voli previsti dall'accordo Commercial Resupply Services e dona nuovamente agli Stati Uniti la capacità di effettuare voli nella bassa orbita terrestre da quando lo Space Shuttle è andato in pensione.

Attualmente l'Agenzia Spaziale Americana si appoggia alla Russia con il Soyuz per i voli con equipaggio, mentre utilizza i cargo della Russia, del Giappone e dell'Europa ma questi veicoli non sono stati progettati per restituire a Terra materiale ed esperimenti dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Il sistema di lancio della SpaceX è invece completamente riutilizzabile: la capsula Dragon rientrerà sulla Terra ammarando nell'Oceano Pacifico e riportando a Terra equipaggiamenti.

Il razzo Falcon 9 accompagnerà la capsula Dragon fino alla ISS per la seconda volta dal test dello scorso maggio, quando Dragon è diventato il primo veicolo spaziale americano a raggiungere la Stazione Spaziale Internazionale dall'ultimo volo dello Space Shuttle. Il docking è previsto per mercoledì 7 ottobre.

Il lancio è avvenuto al Complex 40 alla base della Cape Canaveral Air Force Station in Florida e dando inizio ad una nuova era della storia spaziale americana basata su accordi tra NASA ed industrie private.

Il sito del lancio, non lontano dal luogo da cui decollavano gli Space Shuttle, ha regalato nuovamente agli abitanti della costa orientale degli Stati Uniti, uno spettacolare evento da osservare con il naso all'insù!

Il Falcon è un razzo a due stadi: il primo utilizza nove motori Merlin 1C che bruciano per tre minuti e poi si spengono. Cinque secondi più tardi il primo e il secondo stadio vengono separati. Sette secondi dopo, parte la seconda fase: un solo motore che brucia per sei minuti e due secondi. Quindi, la capsula Dragon, viene separata dal secondo stadio ed è in orbita.

Il lancio è stato quasi impeccabile: uno dei razzi del Falcon 9 si è apparentemente arrestato in modo imprevisto durante la salita ma gli altri otto hanno correttamente compensato l'anomalia.

Dopo la capsula cargo, la SpaceX ha ricevuto i finanziamenti dalla NASA per sviluppare la versione della Dragon con equipaggio. La compagnia privata si aspetta di portare astronauti nello spazio entro il 2015.

Read 3365 times Ultima modifica Domenica, 08 Settembre 2013 12:09
Elisabetta Bonora

Sono una image processor e science blogger appassionata di astronomia, spazio, fisica e tecnologia, affascinata fin da bambina dal passato e dal futuro.
Nella vita lavorativa mi occupo di web, marketing e comunicazione, digital marketing.
Dedico il tempo libero alla mia dolcissima bimba Sofia Vega, a questo sito (creato nel 2012 in occasione dello sbarco del rover Curiosity su Marte) ed al processing delle immagini raw scattate dalle sonde e dai rover inviati nel nostro Sistema Solare "per esplorare nuovi mondi, alla ricerca di nuove forme di vita, per arrivare là dove nessuno è mai giunto prima!" ...Ovviamente, è chiaro, sono una fan di Star Trek!

https://twitter.com/EliBonora | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Seguici!

Newsletter

Abilita il javascript per inviare questo modulo

Immagine del giorno

NEO news

NEO News

Notizie e aggiornamenti sugli asteroidi che passano vicini a noi, sulla loro catalogazione e...

StatisticaMENTE

ISS height

ISS height

Andamento dell'orbita della Stazione Spaziale Inte...

HST orbit

HST orbit

Aggiornamento del 4 Luglio [Last update:...

Curiosity odometry

Curiosity odometry

Aggiornato il 30 Giugno [updated on Jun...

Insight statistics

Insight statistics

[aggiornato al 29/6/20 - Sol 564] Meteor...

OSIRIS REx operations

OSIRIS REx operations

(aggiornato il 24/6/20). Le manovre della sonda am...

[LIBRO] Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno

Con la Cassini-Huygens nel sistema di Saturno di Elisabetta BonoraLa pubblicazione ripercorre le gesta della missione interplanetaria NASA / ESA / ASI Cassini–Huygens, che esplorò Saturno e le sue lune dal 2004 al 2017. Le principali fasi del progetto, del lungo viaggio durato sette anni e della missione ultradecennale sono raccontate con semplicità e passione allo scopo di divulgare e ricordare una delle imprese spaziali robotiche più affascinanti ideate dall’uomo. Le meravigliose foto scattate dalla sonda nel sistema di Saturno, elaborate e processate dall’autrice, sono parte centrale della narrazione. Immagini uniche che hanno reso popolare e familiare un angolo remoto del nostro Sistema Solare. 244 pagine.

Acquista