La sonda, ormai a corto di carburante, aveva guadagnato gli ultimi giorni grazie ad un creativo utilizzo dell'elio gassoso come propellente e ne è valsa la pena. Le ultime immagini pubblicate hanno restituito viste mozzafiato ottenute durante i voli radenti.
Per questi scatti MESSENGER ha dovuto utilizzare esposizioni molto brevi perché il campo visivo si sposta molto velocemente quando la sonda è molto bassa sulla superficie.

Mercurio - cratere Chong Chol

Questa immagine è stata ottenuta il giorno successivo all'ultima correzione orbitale.
Lo scatto riprende l'interno del cratere Chong Chol, vicino al bordo meridionale.
25 aprile 2015 - 2,1 metri per pixel
Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution of Washington

Mercurio - Heemskerck Rupes

 Mercurio - Mercurio - Heemskerck Rupes
26 aprile 2015 - 6,7 metri per pixel
Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution of Washington

Mercurio - cratere Mansart

Mercurio - cratere Mansart
I piccoli crateri visibili nell'immagine sono larghi 16 metri, proprio come quello che scaverà MESSENGER.
28 aprile 2015 - 2 metri per pixel
Credit: NASA/Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory/Carnegie Institution of Washington

La fotocamera Mercury Dual Imaging System (MDIS), al momento dello schianto, avrà trasmesso più di 275.000 immagini da quando MESSENGER entrò in orbita intorno a Mercurio a marzo 2011 e, fa male solo a pensarci, ma insieme alla sonda, verranno distrutte anche oltre mille foto salvate nella memoria di bordo ma mai inviate a Terra.

Il 28 aprile il team della Johns Hopkins University Applied Physics Laboratory (APL) di Laurel, Maryland, aveva eseguito l'ultima correzione orbitale per assicurare all'impatto la completa copertura del Deep Space Network (DSN) della NASA. Durante l'ultima orbita la sonda passerà sopra la superficie ad una quota tra i 548 m e i 274 m, fino al contatto finale che avverrà da qualche parte vicino al polo nord del pianeta.

Aggiornamento 30 aprile 2015

La NASA ha pubblicato la mappa topografica, con relativo grafico, della zona prevista per l'impatto.

Le stimeattuali suggeriscono:

  • DATA: 30 aprile 2015
  • ORARIO: 19:26:02 UTC
  • Latitudine: 54.4 ° N
  • Longitudine: 210.1 ° E

MESSENGER luogo impatto

Le regioni in rosso sono alte circa 3 km rispetto alle aree più basse di colore blu; il grande cratere sul lato sinistro è Janacek che ha un diametro di 48 km.